Tags: Intelligenza Artificiale

Parlando di Intelligenza Artificiale e Transportation ci si riferisce a un settore estremamente ampio e promettente, nel quale gli effetti della digitalizzazione verrebbero avvertiti da una moltitudine di soggetti: chi i trasporti li usa quotidianamente, innanzitutto, ma anche chi li gestisce, chi si occupa delle infrastrutture e anche dell’economia nel suo complesso, che da sempre è influenzata dall’efficienza delle sue reti di comunicazione e di trasporto. Il concetto è che, per assecondare le esigenze delle persone, delle aziende e del tessuto produttivo, non è possibile aumentare a dismisura le infrastrutture o i mezzi, ma occorre ottimizzare le opere e i sistemi già esistenti, passando appunto alla digitalizzazione e all’approccio data-driven.

In tema di Intelligenza Artificiale e Transportation, il gruppo Exprivia | Italtel intende giocare un ruolo da protagonista: grazie a progetti, soluzioni e piattaforme, l’azienda è pronta ad accompagnare il mercato e i suoi attori verso concetti quali la smart city e smart road, che rispetto anche solo a qualche anno fa, oggi iniziano ad assumere una rilevanza concreta e tangibile.

 

Intelligenza Artificiale e Transportation, il ruolo di Exprivia | Italtel

Il gruppo Exprivia | Italtel vede nel mercato dei trasporti e delle infrastrutture un ambito nel quale portare efficacemente innovazione: “È un mercato molto promettente”, spiega Felice Vitulano, Head of Innovation, Marketing & Technology di Exprivia, “perché il gap tecnologico nel mondo dei trasporti è abbastanza ampio, cioè ci sono ancora molti processi che sono poco o debolmente digitalizzati. Ma visto che il mercato è sempre più alla ricerca di efficienza e ottimizzazione, è anche un terreno favorevole per chi, come noi, offre soluzioni di trasformazione e analisi dei dati, su cui poi le aziende potranno costruire il loro vantaggio competitivo”.

Per quanto riguarda, più nello specifico, l’attività del gruppo in questo campo, essa si manifesta lungo due direttrici: l’ottimizzazione dei processi interni e della gestione operativa dei mezzi. Il gruppo propone agli operatori soluzioni gestionali moderne che permettano la raccolta di informazioni su cui poi lavorare in modo analitico, facendo perno sul process mining e, appunto, sull’Intelligenza Artificiale. Le applicazioni pratiche dell’AI nel mondo dei trasporti sono pressoché infinite: “Il sistema analitico – spiega Vitulano – potrà per esempio comunicare che i ritardi su una certa linea ferroviaria o metropolitana sono legati a una particolare congestione sulla rete che si verifica in certe occasioni o quando confluiscono fattori diversi. L’AI non ci darà automaticamente una soluzione, ma comunicherà dove sono i problemi, di quale natura e, soprattutto, potrà anticiparli: l’ingegnere dei trasporti dovrà poi risolvere il problema, ma almeno avrà un supporto puntuale e sempre attento”.

 

Exprivia | Italtel e la gestione delle infrastrutture: i progetti

In ambito di infrastrutture, il gruppo è attivo su diversi fronti: per esempio, per quanto concerne il trasporto su rotaia, Exprivia | Italtel sta lavorando, di concerto con alcuni partner, su una soluzione in grado di acquisire ed elaborare in tempo reale i dati di vibrazione e di scartamento ferroviario che, grazie all’impiego di tecniche di Machine Learning, porti all’ottimizzazione dei processi di manutenzione mediante un approccio predittivo. Non solo: “Stiamo anche lavorando all’implementazione di soluzioni di Analytics partendo da dati satellitari in grado di rilevare i micromovimenti verticali del suolo. Abbiamo quindi creato una soluzione che, data un’area geografica, è in grado di dirci se ci sono movimenti più o meno ampi del terreno: associando questi dati con le reti, strade, ferrovie, ponti e tutte le infrastrutture presenti nell’area geografica, siamo in grado di capire se esistono rischi concreti. Il grosso beneficio sta nel fatto che riempire di sensori tutta l’Italia è quasi impossibile: con i dati satellitari, siamo in grado di circoscrivere l’area da monitorare e solo lì andiamo a integrare sensori e ad effettuare un monitoraggio attivo tramite AI”.

In progetti come questo, il ruolo di Exprivia | Italtel è di primissimo piano, poiché il gruppo fornisce la piattaforma di raccolta dati e di analisi: essa permette il monitoraggio e il controllo in tempo reale dell’area ma anche, grazie all’Intelligenza Artificiale, un approccio predittivo, a tutto vantaggio della sicurezza e dell’efficienza delle nostre infrastrutture di trasporto.

Guardando al futuro, questo settore sarà fortemente rivoluzionato dal 5G. Si pensi ad esempio al tema del “treno connesso” che potrà dialogare con l’infrastruttura ferroviaria, aprendo così nuovi scenari di comportamento: si potrà reagire in modo tempestivo a eventuali problemi sulle rotaie; inoltre, il concetto di distanza di sicurezza tra i treni potrà variare consentendo di sfruttare l’effetto scia sulla tratta ferroviaria. Il treno consumerà di meno e anche l’impatto sull’ambiente sarà positivo.

Come fare industria 4.0 con data management e data enrichment