Tags: Conversione S/4HANA SAP

Partiamo da un dato certo: il passaggio a SAP S/4 Hana è inevitabile. Nel 2025 SAP si concentrerà sull’ultima soluzione ERP e non rilascerà più gli aggiornamenti di sicurezza per piattaforme ECC. Si aprono quindi diversi scenari e domande cruciali per le aziende: come attuare un’efficace system integration, stabilendo il corretto assestment di tutte le applicazioni e il giusto approccio per portare dati e programmi sulla nuova piattaforma? Lo spiega Stefano Segale, Head of Delivery ERP/SAP Integration di Exprivia in un’intervista su ZeroUno.

Innanzitutto, come evidenzia Segale, con SAP S/4 Hana si parla di nuovo approccio tecnologico con diversi elementi innovativi, non di un semplice potenziamento di un’architettura esistente. È importante quindi che questi nuovi elementi vengano integrati nei processi aziendali in modo da generare benefici e valore per il business, per trarre il massimo vantaggio da questa conversione, che prevederà la digitalizzazione di tutte le attività aziendali, dalla gestione dei CRM, all’experience management.

Ci sono naturalmente diversi ostacoli che rendono complessa la valutazione degli aspetti tecnici di una conversione da ECC a S/4 Hana: tra questi Segale sottolinea l’importanza della valutazione della quantità e delle stratificazioni dei programmi già installati in azienda e soprattutto delle customizzazioni. Un’operazione da “artigiani esperti”, che non si limita a censire i programmi, ma offre un approccio consulenziale, l’unico in grado di valutare in che modo i programmi saranno impattati da questa conversione.
L’altro punto caldo è la questione dei dati da trasferire a SAP S/4 Hana e quindi la valutazione della necessità o meno di trasferire un intero database in toto oppure operando una selezione, tenendo conto anche dei costi da sostenere in questo passaggio, che non sono irrilevanti.
A questo proposito, Segale segnala un approccio di conversione ibrido, Bluefield, che permette di trovare il giusto compromesso tra le esigenze di business e quelle dell’IT. Un approccio di assestment da parte di Exprivia che tiene conto non solo dell’expertise tecnologica, ma anche delle varie esigenze di tutti i rappresentanti del business, dal finance alla logistica. Per un efficace esito del progetto di conversione.

Leggi l’intervista a Stefano Segale, Head of Delivery ERP/SAP Integration di Exprivia, su ZeroUno

https://www.zerounoweb.it/software/erp-crm-scm/come-trarre-il-massimo-vantaggio-dalla-conversione-a-sap-s-4hana/